Condividi

Il mouse,quel piccolo ripieno di tecnologia del quale ci ricordiamo solo quando vogliamo scaraventarlo contro il muro, lui cosi piccolo ed indifeso è spesso il capro espiatorio per le nostre sucate in game, ma il mouse è anche il pezzo più importante del nostro arsenale, soprattutto negli FPS, è quello che trasforma i nostri riflessi, la nostra precisione, il nostro pensiero in Kills.

Come dicevano in Full Metal Jacket “Il mio mouse, senza di me, è inutile. Senza il mio mouse, io sono inutile. Devo sparare bene con il mio mouse. Devo sparare meglio del mio nemico”, è proprio così, il mouse non basta che sia il più avanzato per fare di lui un mouse adatto a noi, a volta un mouse da 40 € è meglio di uno da 130€ e ogni cambio di mouse porterà un periodo di adattamento, di incazzature e forse poi, delle soddisfazioni. In caso invece aveste già le idee chiare sui termini tecnici e foste già pronti a scegliere il il vostro mouse andate a leggervi la nostra guida ai mouse gaming migliori sul mercato

Quando si sceglie un mouse da gaming si segue un processo mentale, i più esperti di solito sanno già cosa prendere o quanto meno hanno 2 o 3 candidati, ma molti non ne hanno la più pallida idea o magari ce l’hanno ma puramente a causa di un buon marketing da parte delle aziende produttrici o di qualche amico che si trova bene con un mouse, ma quando si sceglie un mouse da gaming bisogna tenere conto di alcuni fattori:

Il mio mouse, senza di me, è inutile. Senza il mio mouse, io sono inutile. Devo sparare bene con il mio mouse. Devo sparare meglio del mio nemico

 

Come scegliere un mouse da gaming

 1. MOUSE PER MMORPG, FPS O MOBA?

Ogni mouse è studiato per  una tipologia di gioco.

  • Un mouse da FPS ha pochi tasti, ha una linea pulita, il giocatore è impegnato solitamente a far saltare le cervella al nemico con quella mano più che a gestire 12 tasti per fare le 6 azioni che si fanno negli FPS. Quindi, giochi solo agli fps? allora stai su un mouse con pochi tasti, un paio di tasti laterali, van bene ma non esagerare, il software può essere minimale, giusto per gestire, le impostazione dei DPI, il Polling rate l’accellerazione, macro, macro? eh? chi? marco??

 

  • Un mouse da MMORPG, al contrario tende ad avere più tasti, soprattutto per i mmorpg old style con tante spells, dove spesso ci si trova ad avere pozze, una decina e passa di spells, waypoint, mappe, quests, inventario, gilde, chat, pets, lasagne, tacchini arrosto e peroni da 66cl, qui il mouse con  un buon arsenale di tasti laterali ci viene in aiuto, potremo evitare combinazioni di alt+ o shift+ tasti vari per richamare le nestre azioni e avere a portata di mano almeno altri 9 tasti. Il software qui è decisamente più importante, soprattutto se vorrete impostare rotazioni di spells con le macro, avrete bisogno di un software che le sappia gestire e che sia agile da modificare, inoltre meglio un software che offra una gestione dei vari profili in modo da cambiare il bind a seconda del pg che usate.

 

  • Un mouse da MOBA è una via di mezzo, non servono molti tasti, come nei mmorpg ma avere 4/6 tasti sul mouse torna utile, qui non ci sono cani da portare a passeggio di solito ed i combattimenti sono piuttosto frenetici, quindi una tastiera troppo complessa sul mouse è scomoda, ma avendo comunque spells da gestire ed un pg sempre in movimento sulla mappa, riuscire a spostare qualche azione sul mouse torna molto utile e vi permette di non sovraccaricare la mano della tastiera durante il gioco.

       2. TIPOLOGIE DI PRESE DEL MOUSE

Le tipologie di presa più comuni solo:

  • CLAW GRIP, il palmo della mano fa da perno, la sensibilità del mouse è abbastanza alta ed il mousepad è stretto.
  • PALM GRIP, la mano appoggia completamente sul mouse, la sensibilità è bassa ed il mousepad largo.
  • FINGER GRIP, il palmo non appoggia da nessuna parte ed il mouse viene gestito solo dalle dita, permette movimenti molto rapidi, solitmaente viene usato con una sensibilità bassa e necessità di un mousepad largo.

Per approfondire il discorso presa leggi la guida approfondita qui.


3. MEGLIO UN MOUSE LASER O OTTICO?

Vi sono ottimi mouse che usano entrambe le tecnologie, al momento della scelta non è discriminante quale dei 2 il mouse usi ma bensì come funziona il mouse,  ci sono sostenitori di entrambe le categorie.

  • I sensori laser possono offrire maggiore risoluzione, ma sono più delicati, sono sensibili alla polvere ed ai detriti, necessitano di una superficie molto uniforme e curata, e tendono a causare tremolii e sono inclini a “saltare” quando sono influenzati da una alta accelerazione. Superfici dure,costose e specializzate sono un must se si desidera utilizzare mouse laser al massimo delle sue prestazioni.

  • I sensori ad infrarossi, invece, funzionano bene su pad di panno più economici e sono più tolleranti a polvere, detriti ed irregolarità della superficie. Queste pecche dei sensori probabilmente non le notereste a meno che non diventiate maniaci come il sottoscritto o iniziate a fare competizioni ed a certi livelli bisogna scegliere bene che arma usare.

Per approfondire il discorso sensore leggi la guida approfondita qui.


      4. DPI MOUSE DA GAMING QUANTI?

I dpi del mouse da gaming sono per lo più un fattore di HYPE che utilizzano le case per rendere figo il loro nuovo mouse, basti pensare che ad alti livelli nei giochi FPS la maggior parte dei giocatori usano 400 DPI… Quindi quando avete un mouse con 5000 DPI andate tranquilli che sono più che sufficienti, anche per i giocatori HIGH sensitivity difficilmente andranno oltre quella soglia. Indicano il rapporto tra il movimento dl mouse sul tappetino e lo spostamento del sensore in gioco.

Per approfondire il discorso stili di gioco, alta, bassa e media sensibilità leggi la guida approfondita qui.

Se invece vuoi approfondire cosa sono i DPI leggi qui.

americasarmy2

POLLING RATE QUANTO?

La frequenza di polling, è essenzialmente la frequenza con cui il computer viene aggiornato con la posizione del puntatore del mouse. La frequenza di polling di Windows predefinita è fissata a 125 Hz, il che significa che il mouse comunica al PC una volta ogni 8 millisecondi, o 125 volte al secondo, dove si trova il puntatore esattamente. Più veloce è la frequenza di polling, più accuratamente risponderà  il cursore sullo schermo. un mouse che offre un Polling rate da 500Hz è più che sufficiente.

MOUSE WIRELESS DA GAMING?

Se volete giocare e questa è la vostra principale preoccupazione non vi è motivo per prendere un mouse wireless, ha solo svantaggi al fine del gaming e benchè al giorno d’oggi la tecnologia sia in continuo miglioramento, il fatto che possa scaricarsi durante il gioco o che possa avere un incremento di latenza anche solo momentanea durante il gioco lo rende una scelta evitabile dal mio punto di vista puramente gaming., ci sono già tante variabili in gioco e motivi di incazzatura che lo evito volentieri. Gusto personale.

Detto questo non vi resta che cercare il mouse adatto, per questo abbiamo pensato di creare delle guide agli acquisti per i mouse da gaming:

Mouse Gaming i migliori divisi per tipologia di gioco.

HOOAH soldiers!!

Condividi
Articolo precedenteE’ online! GAMERSARSENAL.IT Recensioni, guide e community per gamers – BETA
Prossimo articoloCOME SCEGLIERE UNA SEDIA DA GAMING

Caduto nel mondo dei videogiochi in tenera età grazie ad un Commodore 64, prosegue la sua carriera da nerd su console sino ai 18 anni dove si butta a testa bassa in America’s Army 2, arrivando a giocare per alcuni clan in varie competizioni internazionali. Dopo l’esperienza su AA presegue la sua carriera nei MMO fino ad innamorasi nuovamente il giorno che incontrò Darkfall e da allora aspetta il suo erede. La carriera di giocatore è sempre stata accompagnata da una certa mania nella ricerca e sperimentazione di nuove periferiche da gaming.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Inserisci il tuo nome qui