Condividi

AOC G2460VQ6 è un monitor 24″ da gaming di fascia economica, si presenta con caratteristiche dedicate ai giocatori come un tempo di risposta molto basso di 1ms, una frequenza di aggiornamento di 75HZ ed il supporto della tecnologia FreeSync per l’eliminazione dello screen tearing. Questo monitor è stato scelto come MIGLIORE MONITOR GAMING SOTTO I 150 EURO nella nostra guida alla scelta dei migliori monitor da gaming.

CARATTERISTICHE

PRODUTTOREAOC
MODELLOG2460VQ6
DIMENSIONI21,93 x 56,5 x 41,6 Centimetri
SCHERMO24″
RISOLUZIONE1920 x 1080 pixels
PANNELLOTN
RETROILLUMINAZIONELCD
REFRESH RATE75HZ
RESPONSE TIME1MS
PORTEHDMI, VGA, Displayport
LUMINOSITA’250cd/m2
CONTRASTO1000:1
SPEAKER AUDIOSI
REGOLAZIONE ALTEZZANO
INCLINAZIONE MONITORSI (-5°/+20°)

migliore monitor freesync economico

AOC G2460VQ6 RECENSIONE: DESIGN

Il G2460VQ6 ha una diagonale di 24″ ed una risoluzione 1920 x 1080 pixels, le sue dimensioni sono 21,93 x 56,5 x 41,6 centimetri. La cornice di plastica è di media larghezza e di un bel colore grigio spazzolato, il bordo inferiore è caratterizzato dalla  striscia rossa tipica di AOC. Sulla parte inferiore troviamo i pulsanti per le impostazioni dell’OSD (On Screen Display). Il monitor offre la possibilità di inclinare lo schermo di -5° +20° ma non offre alcuna regolazione per quanto riguarda l’altezza o la rotazione.

Connessioni

Per quanto riguarda le connessioni del G2460VQ6 troviamo una connessione HDMI, DisplayPort, D-Sub (VGA) e 2 x 3.5mm Jack. Il monitor ha 2 casse per la riproduzione audio da 2w di qualità mediocre, ma più che sufficienti per vedere i video di Youtube. Il monitor presenta anche un ingresso audio da 3.5mm ed una uscita da 3.5mm.

Sulla parte posteriore del monitor troviamo il Kensington Lock per “incatenare” il monitor durante le nostre Lan Party.

 migliore monitor freesync economico

AOC G2460VQ6 RECENSIONE: OSD

Le informazioni sulle impostazioni del monitor vengono mostrate nella parte inferiore. Troviamo il rapporto di contrasto, gamma, gestione dei colori, gestione della luminosità nelle varie zone del monitor e l’overdrive che serve ad abbassare il tempo di risposta.

AOC G2460VQ6 RECENSIONE: PRESTAZIONI

iL G2460VQ6 monta un pannello Twisted Nematic (vedi la nostra guida per saerne di più), questo garantisce al monitor un tempo di risposta minimo di 1ms ottimo per il giocare. Il refresh rate massimo è di 75Hz, il che vi permetterà di usufruire di 75 FPS in gioco contro i 60Hz che offrono i monitor standard,  questo vi permetterà di avere giochi più fluidi ed abbinandolo al FreeSync il monitor si sincronizzerà in automatico con gli FPS prodotti dalla scheda video ed eviterà l’effetto di screen tearing creato dalla discrepanza tra gli FPS prodotti dalla scheda video e gli hertz del monitor.

Il response time di 1ms non viene sempre rispettato, soprattutto nei giochi più veloci, ma il rallentamento del tempo di risposta non influisce troppo sulle prestazioni in gioco. Per ridurre il rallentamento nel tempo di risposta bisogna attivare l’overdrive, purtroppo questo talvolta crea qualche effetto di ghosting.

migliore monitor freesync economico

AOC G2460VQ6 RECENSIONE: QUALITA’ DELLE IMMAGINI

Per quanto riguarda la riproduzione dei colori abbiamo un 100% della scala sRGB e 78% della scala AdobeRGB.  L’accuratezza dei coori è piuttosto buona per essere un monitor TN che si sà sacrifica l’accuratezza dei colori in cambio di velocità e del prezzo vantaggioso. Il Bleed del monitor è minimo e non crea alcun disagio.

Per quanto riguarda il livello di luminosità il G2460VQ6 si comporta piuttosto bene mentre il contrasto è leggermente più scadente offrendo neri meno scuri e bianchi meno luminosi, ma in questa fascia di prezzo sono valori nella norma.

RASSEGNA PANORAMICA
PRESTAZIONI
86 %
QUALITA' MATERIALI
85 %
QUALITA' IMMAGINE
84 %
SOFTWARE
86 %
SODDISFAZIONE CLIENTE
94 %
RAPPORTO QUALITA' PREZZO
91 %
Condividi
Articolo precedenteRAZER KRAKEN 7.1 V2 – RECENSIONE
Prossimo articoloLG 27UD68 – RECENSIONE
Caduto nel mondo dei videogiochi in tenera età grazie ad un Commodore 64, prosegue la sua carriera da nerd su console sino ai 18 anni dove si butta a testa bassa in America's Army 2, arrivando a giocare per alcuni clan in varie competizioni internazionali. Dopo l'esperienza su AA presegue la sua carriera nei MMO fino ad innamorasi nuovamente il giorno che incontrò Darkfall e da allora aspetta il suo erede. La carriera di giocatore è sempre stata accompagnata da una certa mania nella ricerca e sperimentazione di nuove periferiche da gaming.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Inserisci il tuo nome qui

Richiesto