Migliore Alimentatore PC gaming

I Migliori Alimentatori per PC Gaming: Guida all’acquisto

Introduzione:
Gli alimentatori per PC sono componenti complicati che richiedono test e strumenti specifici per essere recensiti adeguatamente. La maggior parte delle recensioni online sono superficiali e inadeguate, sono in pochi a testare gli alimentatori come si deve.

Abbiamo creato questa guida basandoci sul parere dei siti più autoroveli come jonnyguru.com e techpowerup.com pensando alle necessità di chi vuole assemblare un PC da gaming, cercando di semplificare il più possibile l’argomento. Tutti i modelli che troverete in questa guida sono buoni o ottimi prodotti (a seconda del prezzo) che potete acquistare con la certezza che rispetti tutti canoni di qualità necessari.
Se volete invece approfondire l’argomento, a fondo pagina troverete la guida tecnica agli alimentatori PC.

Gli alimentatori sono un componente del PC poco alla moda e solitamente ricevono poca attenzione durante la creazione di un PC da gaming. Molti utenti scelgono un alimentatore basandosi unicamente sul wattaggio totale, con l’idea che avere molti watt sia sempre la scelta migliore.

Succede a volte che chi costruisce il proprio PC per risparmiare si accontenti di qualsiasi alimentatore a buon mercato che prometta una erogazione sufficiente per la propria build. Gli alimentatori non migliorano il vostro framerate e ne tantomeno l’estetica del vostro PC ma considerando quanto sia importante un buon alimentatore per la stabilità e l’affidabilità a lungo termine di un sistema, è un peccato che gli alimentatori ricevano così poca attenzione rispetto a componenti più “cool” come processori e schede video.

Nel mercato degli “alimentatori per PC gaming” è facile trovare svariati prodotti assemblati con componenti di qualità inferiore agli standard nei quali viene inoltre sovrastimata le capacità dell’hardware. Ma trovare un alimentatore solido ed efficiente è possibile se ci si arma delle giuste conoscenze e ci si affida a fonti autorevoli e oggi scriviamo questa guida proprio per aiutarvi a trovare il migliore alimentatore per PC da gaming in base alle vostre esigenze.

Come scegliere un alimentatore per PC gaming

Come scegliere un alimentatore per PC da gaming

Non esiste un’unica regola universale per la scelta di un’alimentatore di alta qualità. Tuttavia leggendo la scheda tecnica e osservando le immagini di un alimentatore riusciamo a ricavare degli indizi sulla qualità dell’alimentatore che abbinato all’osservazione di ad alcune regole generiche ci permettono di scremare il vasto numero di alimentatori presenti sul mercato e individuare quelli che fanno al caso nostro.

Affidati a marchi rinomati

Per prima cosa, acquistate sempre un alimentatore da un produttore affidabile, leggetevi delle recensioni da fonti autorevoli prima di acquistarlo. Evitate gli alimentatori economici e generici, che tendono ad essere di qualità inferiore agli standard. Cercate prodotti affidabili che offrano una lunga garanzia e supporto.

Le dimensioni dell’alimentatore contano?

Gli alimentatori più grandi e pesanti sono preferibili ai modelli più piccoli e leggeri. Gli alimentatori di qualità superiore utilizzano quasi sempre condensatori più grandi e bobine d’arresto e altri componenti interni di qualità maggiore, inoltre sono dotati di dissipatori maggiorati che consentono una migliore dissipazione del calore.

L’utilizzo di componenti di dimensioni più grandi solitamente si traduce in un peso maggiore. Un altro vantaggio degli alimentatori di grosse dimensioni è che tendono ad avere ventole di raffreddamento più grandi, che tipicamente muovono più aria e fanno meno rumore rispetto alle ventole più piccole, anche se esistono alcune eccezioni.

Calcola il fabbisogno dei tuoi componenti

È fondamentale sapere di quanta potenza necessita il nostro PC, per fare questo è sufficiente sommare i consumi di ogni componente riportati nella loro scheda tecnica oppure usare un calcolatore online affidabile (vedi guida calcolo alimentatore sotto). È sempre bene considerare che un alimentatore offre una resa migliore quando viene utilizzato tra il 40% e l’80% del suo potenziale, quindi è buona norma prendere un alimentatore leggermente sovradimensionato, trovate di più su questo argomento nella sezione relativa al calcolo dell’Alimentatore nella guida a fondo pagina.

Se vuoi scoprire di più sulla tecnologia e su come scegliere un alimentatore per PC leggi la guida a fondo pagina o clicca qui.

I migliori alimentatori economici per PC da gaming

be quiet! System Power 9

Migliore alimentatore PC gaming economico
400W – 500W – 600W – 700W


PRODUTTOREBE QUIET!
MODELLOSYSTEM POWER 9
CAPACITA’400W – 500W – 600W – 700W
FATTORE DI FORMAATX 12V 2.4
VALUTAZIONE EFFICIENZA80 PLUS BRONZE
MODULARITA’NON MODULARE
DIMENSIONE VENTOLA120mm
PREZZO DA 60€ A 95€

Descrizione

Il be quiet! System Power 9 è un alimentatore economico ma affidabile. Il produttore OEM è HEC ed i componenti sono di buona qualità, adatti a un PC di fascia media. L’alimentatore non è modulabile e la ventola da 120mm risulta essere silenziosa e viene gestita in automatico in base alla temperatura raggiunta. Il System Power 9 è dotato di tecnologia DC/DC e può supportare due schede grafiche di fascia medio bassa.

alimentatore pc gaming bequiet! 500W economico
Schema connessioni SYSTEM POWER 9

Caratteristiche

  • Doppio binario 12 V
  • Tecnologia DC-to-DC
  • Supporto multi-GPU con due connettori PCIe
  • Il ventilatore da 120 mm silenzioso
  • Scarico in stand-by inferiore a 0,15 watt
  • 80 PLUS® Bronze efficienza fino a 89%
  • Soddisfa le ultime linee guida Intel® C6/C7, ErP ed Energy Star 6.1
  • 3 anni di garanzia del produttore
  • Made in Germany

be quiet! System Power 9 Prezzo

be quiet! System Power 9 400 W 400 W ATX Nero Alimentatore...
Due binari da 12V indipendenti per una migliore stabilità del segnale.; Certificazione 80PLUS Bronzo e fino all'87% di efficienza di conversione di potenza
be quiet! System Power 9 alimentatore per computer 500 W ATX...
Potenza in uscita 500 W · PCI-Express (6+2-Pin) 2x · Gestione cavo No · 80PLUS Bronze; 1Funzionamento molto silenziosoConsente di qualità grazie all'utilizzo di un ventola
be quiet! System Power 9 alimentatore per computer 600 W ATX...
Potenza in uscita 600 W · PCI-Express (6+2-Pin) 4x · Gestione cavo No · 80PLUS Bronze; Offre un funzionamento silenzioso del noto di be quiet! Per conveniente
−7,31 EUR
be quiet! System Power 9 alimentatore per computer 700 W ATX...
Due binari da 12V indipendenti per una migliore stabilità del segnale.; Certificazione 80PLUS Bronzo e fino all'87% di efficienza di conversione di potenza

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Corsair CX M

Migliore alimentatore PC semimodulare fascia media


PRODUTTORECORSAIR
MODELLOCX M
CAPACITA’450W – 550W – 650W – 750W – 850W
FATTORE DI FORMAATX 12V v2.92
VALUTAZIONE EFFICIENZA80 PLUS BRONZE
MODULARITA’SEMIMODULARE
DIMENSIONE VENTOLA120mm
PREZZODA 85€ A 153€

Descrizione

Se volete un alimentatore per PC economico che offra, almeno in parte, la possibilità di decidere quali cavi far fuoriuscire dal vostro alimentatore, allora la serie Corsair CX M è uno dei prodotti sul mercato che offre il miglior rapporto affidabilità/prezzo.

I componenti principali utilizzati sono di buona qualità. Abbiamo tutti i sistemi di sicurezza necessari a garantire che il nostro PC non prenda fuoco o che la corrente ne danneggi i componenti. Non abbiamo caratteristiche speciali ma troviamo la tecnologia DC/DC e per una build di fascia media questi alimentatori sono una buona soluzione, di certo non la migliore, ma se avete bisogno di soluzioni affidabili e non troppo care, con il CX M andate sul sicuro grazie anche ai 5 anni di garanzia offerti da Corsair.

Il CX M è disponibile nelle seguenti versioni:

  • 450W
  • 550W
  • 650W
  • 750W
  • 850W

Caratteristiche

  • Tecnologia DC/DC
  • Supporto multi-GPU con due connettori PCIe (solo modelli 750W e 850W)
  • Ventola silenziosa da 120mm a 140mm a seconda del modello
  • Cablaggio semi modulare
  • 80 PLUS® Bronze efficienza fino a 89%
  • 5 anni di garanzia del produttore

Corsair CX M Prezzo

Corsair CX450M Alimentatore PC, 80 Plus Bronze, 450 W, CXM...
Sistemi protezione contro sovra e sotto-tensioni, cortocircuiti e sovralimentazione; Sistema di cablaggi semi modulare che permette di utilizzare solo i cavi che servono
−3,31 EUR
Corsair CX550M Alimentatore PC, CXM (Cavo semimodulare),...
Sistemi protezione contro sovra e sotto-tensioni, cortocircuiti e sovralimentazione; Sistema di cablaggi semi modulare che permette di utilizzare solo i cavi che servono
Corsair CX650M Alimentatore PC, 80 Plus Bronze, 650 W, CXM...
Sistemi protezione contro sovra e sotto-tensioni, cortocircuiti e sovralimentazione; Sistema di cablaggi semi modulare che permette di utilizzare solo i cavi che servono
Corsair Psu 750W Serie Cx Mod, Nero
Sistemi protezione contro sovra e sotto-tensioni, cortocircuiti e sovralimentazione; Sistema di cablaggi semi modulare che permette di utilizzare solo i cavi che servono
Corsair CX850M Alimentatore PC, 80 Plus Bronze, 850 W, CXM...
Sistemi protezione contro sovra e sotto-tensioni, cortocircuiti e sovralimentazione; Sistema di cablaggi semi modulare che permette di utilizzare solo i cavi che servono

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliori alimentatori PC gaming: Fascia media

EVGA SUPERNOVA G3

EVGA Supernova G3 PSU gaming per PC

Migliore alimentatore PC modulare fascia media


PRODUTTOREEVGA
MODELLOSUPERNOVA G3
CAPACITA’550W – 650W – 750W – 1000W
FATTORE DI FORMAATX 12V
VALUTAZIONE EFFICIENZA80 PLUS GOLD
MODULARITA’MODULARE
DIMENSIONE VENTOLA120mm
PREZZODA 100€ A 200€

Descrizione

Se state costruendo un PC di fascia alta e volete andare sul sicuro senza spendere ore e ore a ricercare soluzioni alternative, allora l’alimentatore EVGA Supernova G3 è il vostro prodotto. Forse il nome non vi dice nulla, forse si, ma tra gli esperti di alimentatori, EVGA ha una ottima reputazione e il modello Supernova G3 ha ricevuto riconoscimenti da tutti i pochi siti autorevoli in merito, in quanto prodotto dall’alta affidabilità e resa, che rispetta tutti i criteri sia di costruzione che di qualità dei componenti.

Questo alimentatore modulare utilizza una ventola a velocità variabile per un funzionamento silenzioso. L’EVGA Supernova G3 è dotato di tecnologia DC/DC. I condensatori di marca giapponese di alta qualità garantiscono l’affidabilità a lungo termine e i l’efficienza dell’alimentatore 80Plus Gold garantisce pochi sprechi e un piccolo risparmio sulla bolletta.

L’EVGA Supernova G3 è disponibile nelle seguenti versioni:

  • 550W
  • 650W
  • 750W
  • 1000W

Caratteristiche

  • Tecnologia DC-to-DC
  • Supporto multi-GPU
  • Ventola silenziosa da 135mm
  • Cablaggio modulare
  • 80 PLUS® Gold
  • 10 anni di garanzia del produttore
  • Condensatori Giapponesi di qualità

EVGA Supernova G3 Prezzo

EEVGA SuperNOVA 550 G3, 80+ GOLD 550W, totalmente modulare,...
Evga 550 g3 -"nuova generazione potente"; Certificato 80+ gold, con un'efficienza del 90% o migliore sotto carichi tipici
EVGA 220-G3-0650-Y2 SuperNOVA 650 G3, 80 Plus GOLD 650W,...
EVGA 650 G3 - "Nuova generazione potente"; Certificato 80+ GOLD, con un'efficienza del 90% o migliore sotto carichi tipici
EVGA SuperNOVA 750 G3, 80+ GOLD 750W, totalmente modulare,...
Evga 750 g3 - "nuova generazione potente"; Certificato 80+ gold, con un'efficienza del 90% o migliore sotto carichi tipici
EVGA SuperNOVA 1000 G3, 80+ GOLD 1000W, totalmente modulare,...
Dispositivi compatibili: pc; Certificato 80+ gold, con un'efficienza del 90% o migliore sotto carichi tipici

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliori alimentatori PC gaming: Fascia Alta

Corsair HX

Alimentatore PC gaming Corsair hx 1000W

Migliore alimentatore PC Gaming sul mercato
“80 PLUS PLATINUM”


PRODUTTORECORSAIR
MODELLOHX
CAPACITA’750W -850W – 1000W – 1200W
FATTORE DI FORMAATX 12V v2.92
VALUTAZIONE EFFICIENZA80 PLUS PLATINUM
MODULARITA’MODULARE
DIMENSIONE VENTOLA135mm
PREZZODA 160€ A 245€

Descrizione

Non c’è dubbio che l’HX i sia una delle migliori serie di alimentatori attualmente disponibili sul mercato. Le sue prestazioni sono eccellenti in tutti i settori, tra cui l’efficienza, la regolazione del carico e la soppressione delle ondulazioni. Inoltre, è un alimentatore molto silenzioso, è in grado di funzionare a ventola spenta in situazioni di carico medie garantendo così la più totale silenziosità operativa, motivo per cui si è guadagnato ulteriori certificazioni legate alla bassa rumorosità.

I livelli di efficienza sono estremamente elevati, di fatti è certificato come 80 Plus Platinum con una efficienza superiore al 94%, una delle più alte sul mercato. L’alta efficienza della piattaforma Seasonic su cui si basa la serie HX mantiene bassi i carichi termici, questo fa si che la ventola lavori di meno. I componenti utilizzati sono di prim’ordine e i condensatori sono al 100% giapponesi e di qualità.

La serie di alimentatori Corsair HX offre due modalità, quella a singola linea 12V o multilinea 12V. E’ possibile passare da una modalità all’altra tramite un interruttore e ogni connettore presenta una protezione contro la sovracorrente.

Il Corsair HX è disponibile nelle seguenti versioni:

  • 750W
  • 850W
  • 1000W
  • 1200W
Alimentatore 750W corsair HX connessioni

Caratteristiche

  • Tecnologia DC-DC
  • Supporto multi-GPU
  • Ventola silenziosa da 135mm
  • Singola linea o multilinea 12V
  • Cablaggio modulare
  • 80 PLUS® Platinum
  • 10 anni di garanzia del produttore
  • Condensatori Giapponesi di qualità

Corsair HX Prezzo

Corsair HX750 Alimentatore PC, Completamente Modulare, 80...
0 Plus Platinum: temperature basse e consumo energetico ridotto
Corsair HX850 Alimentatore PC, Completamente Modulare, 80...
0 Plus Platinum: temperature basse e consumo energetico ridotto
Corsair HX1000 Alimentatore PC, Completamente Modulare, 80...
0 Plus Platinum: temperature basse e consumo energetico ridotto
Corsair HX1200 Alimentatore PC, Completamente Modulare, 80...
0 Plus Platinum: temperature basse e consumo energetico ridotto

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliori alimentatori PC gaming: 400W / 450W


Gli alimentatori da 400W sono adatti a PC gaming di fascia bassa con consumi che si aggirano attorno ai 300W. Benché il costo complessivo di un PC di fascia bassa sia contenuto non conviene nemmeno in questo caso comprare un alimentatore da 400W di bassa qualità ma serve trovare il giusto compromesso tra prezzo e affidabilità. DI seguito alcuni alimentatori da 400W o 450W che potete comprare serenamente.

Migliore alimentatore 400W / 450W economico

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliore alimentatore 400W / 450W fascia media

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliori alimentatori PC gaming: 500W / 550W

Migliore alimentatore 500W

Gli alimentatori da 500W sono adatti a PC gaming di fascia media con consumi che si aggirano attorno ai 400W. Un computer che richiede un alimentatore da 500W inizia a essere una macchina costosa, 2060 super, i7 9700K etc quindi non andrei troppo al risparmio. Di seguito elencherò anche alimentatori da 500W economici ed affidabili, ma prendete in considerazione anche le varianti di fascia media e alta, come dimostrazione di affetto per il vostro PC…

Alimentatore 500W / 550W economico

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Alimentatori 500W / 550W di fascia media

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Alimentatori 500W / 550W di fascia Alta

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliori alimentatori PC gaming: 600W / 650W

Migliore alimentatore 500W

Gli alimentatori da 600W / 650W sono adatti a PC gaming di fascia Alta con consumi che si aggirano attorno ai 450W/500W. Un computer che richiede un alimentatore da 600W è una macchina costosa e richiede un alimentatore di qualità. Un PC dotato di 2070 super, i9 9900K 32Gb di ram etc ha consumi di questo genere e il suo costo va ben oltre i 1000€. Di seguito elencherò anche alimentatori da 600W “economici” ed affidabili, ma consiglio caldamente di puntare a un alimentatore di fascia media o alta.

Alimentatori 600W / 650W economici

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

No

Alimentatori 600W / 650W di fascia media

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Alimentatori 600W / 650W di fascia Alta

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Migliori alimentatori PC gaming: 700W / 750W

Migliore alimentatore 500W

Gli alimentatori da 700W / 750W sono adatti a PC gaming di fascia TOP con consumi che si aggirano attorno ai 550W / 600W. Un computer che richiede un alimentatore da 700W è un PC da gaming che monta i migliori componenti sul mercato, raffreddato a liquido e che prevede dell’overclock. Gli alimentatori economici non sono una opzione. Un PC dotato di 2080 super, i9 9900K 64GB di ram, raffreddamento a liquido etc ha consumi di questo genere e il suo costo va oltre i 1500€.

Alimentatori 700W / 750W di fascia media

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Alimentatori 700W / 750W di fascia Alta

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Ultimo aggiornamento 2020-10-25

Calcolo alimentatore pc: quanta potenza ti serve?

Capita di leggere in internet di PC gaming con alimentatori da 1200W che danno energia a PC di fascia alta, ma non fatevi trarre in inganno, spesso la selezione dell’alimentatore viene fatta senza cognizione di causa. Chi fa un PC potente, spesso sceglie di mettere un alimentatore sovradimensionato, ma serve davvero avere tutta quella potenza per un PC da gaming?

Anche se ci sono diversi fattori da considerare quando si sceglie un alimentatore, come del resto per ogni componente di un buon PC gaming – il punto di partenza per la scelta della nostra PSU è fare il calcolo dell’alimentatore o meglio il calcolo della potenza necessaria al nostro PC per funzionare correttamente.

Non serve passare ore a leggere benchmark incomprensibili online per sapere di quanta potenza si ha bisogno. Nella scheda tecnica di ogni prodotto è possibile trovare i suoi consumi, vi create un foglio di google docs, con i componenti e i suoi consumi e avrete il consumo totale del vostro PC.

Avete l’ansia da prestazione e i numeri sono il vostro incubo? Allora la cosa più semplice, rapida e sufficientemente affidabile che potete fare è senz’ombra di dubbio utilizzare un calcolatore PSU offerto direttamente dai produttori di alimentatori, ma attenzione i calcolatori non sono perfetti.

Usando queste applicazioni web, potremo scegliere tramite menù a tendina ogni singolo componente della nostra build (processore, scheda video, ram, ssd, HDD etc…) e ottenere un valore dei consumi abbastanza preciso da capire di quale alimentatore per PC abbiamo bisogno. Non preoccupatevi se non trovate il modello preciso di SSD o di RAM che possedete, poiché influiscono relativamente poco sui consumi e un modello con caratteristiche simili offrirà un valore adeguato ad un corretto calcolo dell’alimentatore.

 

Questi calcolatori non tengono in considerazione alcuni fattori come il degrado dell’hardware che lo porterà nel tempo ad avere prestazioni peggiori o come l’overclock che potreste apportare ai vostri componenti che li porterebbe a consumare di più. Altro fattore di consumo è il raffreddamento a liquido che richiede più energia rispetto alle ventole. Per quanto riguarda l’overclock e la diminuzione delle prestazioni, calcolate un 100W in più del fabbisogno del vostro PC e sarete al sicuro.

I migliori calcolatori di consumi del PC

Prevedi future Espansioni

È sempre buona cosa prevedere future espansioni del proprio PC, forse non modificherete mai il vostro computer, forse la prossima generazione di componenti sarà più “green” e consumerà meno, ma avere ulteriori 100W a disposizione non farà male e potrebbe evitarvi di dover comprare un nuovo alimentatore il giorno che finalmente riuscirete a mettere le mani sulla nuova super scheda Nvidia (per comprare la quale dovrete vendere l’auto della zia). Per esempio una Nvidia GeForce RTX 2070 consuma 185 watt mentre una Nvidia GeForce RTX 2080 Super consuma 250 watt, ben 65 watt di differenza.

Range efficienza

L’alimentatore rende al meglio quando lavora tra il 30% e il 60% delle sue potenzialità come potete vedere dalla tabella qui sotto. Anche per questo motivo si tende ad acquistare alimentatori sovradimensionati, ma senza esagerare…

Se il mio Pc a pieno carico consuma 800W (cosa che raramente farà), un alimentatore da 1000W mi permetterà di ottimizzare la resa dell’alimentatore e contenerne i consumi.

Fonte: https://www.techpowerup.com/review/corsair-rm1000i/6.html

Conclusione

Riassumendo, calcolate il fabbisogno del vostro computer, a mano o tramite il calcolatore di PSU, aggiungete 100W per eventuali upgrade futuri e se volete apportare dell’overclock altri 100W. Come potete vedere dal calcolo dell’immagine sopra, un 9900k con una 2080ti + 32Gb di ram 1tb SSD + 1tb HDD consuma all’incirca 522W. Un alimentatore da 750W sarà più che sufficiente a lasciarvi spazio per l’overclock ed eventuali upgrade futuri oltre a garantirvi una buona efficienza rimanendo al di sotto dell’80% del potenziale dell’alimentatore.

Protezioni negli alimentatori PC

Gli alimentatori PC di qualità decente sono dotati di protezioni che servono a mettere al sicuro i componenti del nostro computer in situazioni anomale e potenzialmente pericolose per il nostro PC. Le protezioni più comuni sono:

Protezione contro i cortocircuiti:

Tutti i moderni alimentatori sono dotati di meccanismi che permettono di evitare danni alle apparecchiature dovuti a cortocircuiti pressoché inaspettati. Alcuni alimentatori hanno circuiti multipli ridondanti e isolati che spengono l’alimentatore in presenza di indizi di un potenziale corto circuito.

Protezione da sovratensione e sottotensione:

Queste funzionano in diversi modi. Dal lato dell’alimentazione, nell’improbabile caso in cui la rete elettrica fornisca troppa poca tensione, l’alimentatore si spegne immediatamente. L’alimentatore protegge il vostro sistema anche in caso di fulmini o altri picchi di corrente. Gli alimentatori ben progettati sono progettati per adattarsi a variazioni entro una certa soglia per evitare inutili sostituzioni di fusibili.

Protezione da sovracorrente:

Questa protezione limita la quantità di corrente che può essere prelevata dalla linea di uscita, in questo modo, nel caso in cui collegassimo componenti che richiedono più energia di quella che può essere erogata dalla linea in questione, la protezione farà si che il nostro PC si spenga ed eviti danni inutili.

In aggiunta ai sistemi di protezione degli alimentatori anche le schede madri hanno il loro meccanismo di protezione. Le schede madri monitorano la qualità della energia fornita dall’alimentatore tramite un circuito di monitoraggio dedicato che permette alla “mobo” di interpretare la qualità della corrente fornita e in caso spegnere il PC.

Efficienza dell’alimentatore

La principale funzione di un alimentatore è quella di convertire la corrente continua in corrente alternata in modo che i componenti del vostro PC la possano utilizzare. Il grado di efficienza è legato a quanta energia necessità l’alimentatore per erogare i watt dichiarati.

Per fare un esempio, un alimentatore da 650W con un’efficienza nominale del 50% attingerebbe dall’impianto elettrico di casa 1300W per erogare quel picco di potenza. In questo esempio, gli altri 650W sono dispersi sotto forma di calore durante il processo di conversione. L’efficienza di un alimentatore dipende anche dalla percentuale del carico nominale in uscita. La maggior parte degli alimentatori che offre la massima efficienza intorno al 50% del carico, o 325W in questo esempio (come visto nei paragrafi precedenti).

Alimentatori 80 Plus, cosa sono e perché dobbiamo sceglierli

80 Plus è una certificazione che indica che un alimentatore ha una efficienza minima dell’80%. Durante la certificazione, l’alimentatore deve provare una resa maggiore all’80% con carichi di lavoro di 20%, 50% e 100% del suo potenziale dichiarato. Ciò significa che un alimentatore con potenza nominale di 650W certificato 80 Plus consumerebbe un massimo di 812,5W al 100% del carico.

Dato che lo standard 80 Plus è piuttosto diffuso e il costo non è alto e permette di consumare meno energia, spendendo e inquinando meno, non raccomandiamo alimentatori non certificati 80 Plus. Quindi assicuratevi di cercare questo logo quando acquistate il vostro prossimo PSU. La maggior parte degli alimentatori disponibili oggi sono almeno 80 Plus.

Alimentatori certificati 80 plus i vari livelli

Certificazione 80 Plus: Cosa significano i livelli bronze, Silver, gold, platinum e titanium?

Migliorando l’efficienza degli alimentatori, abbiamo assistito alla nascita di vari livelli di certificazione 80 Plus. Questi livelli sono una ulteriore suddivisione degli alimentatori in base alla loro efficienza. Partendo dal livello base 80 Plus che garantisce una efficienza dell’80% si arriva fino alla certificazione 80 Plus Titanium che garantisce una efficienza del 90% e oltre.

La maggior parte dei PC da gaming utilizza alimentatori PC certificati 80 Plus Bronze, Silver e Gold. Solitamente i Platinum e Titanium sono alimentatori di grandi dimensioni che vengono utilizzati per macchine dagli alti consumi come server e dove questi punti percentuali di efficienza si traducono in risparmi economici considerevoli a lungo andare.

Vediamo ora una panoramica più dettagliata dell’efficienza degli alimentatori a seconda della loro valutazione 80 Plus:

Tabella Livelli di certificazione 80 Plus

Questi valori sono relativi alla tensione nominale di rete di 230V che è la media Italiana.

Valutazione20% Carico50% Carico100% Carico
80 PLUS82%85%82%
80 PLUS Bronze85%88%85%
80 PLUS Silver87%90%87%
80 PLUS Gold90%92%89%
80 PLUS Platinum92%94%90%+

Quanto si risparmia con un alimentatore certificato?

Prendendo in considerazione i consumi di un computer da gaming medio, con un consumo di circa 500W utilizzato 5 ore al giorno per 30 giorni otteniamo la seguente tabella:

ValutazioneFabbisogno
medio
Efficienza
PSU
Consumo
W
Prezzo
kwh
Costo OrarioOre
giornaliere
Costo mensile
80 PLUS500W82%6090,3€0,1827527,4€
80 PLUS Bronze500W85%5880,3€0,176526,4€
80 PLUS Silver500W87%5740,3€0,172525,8€
80 PLUS Gold500W89%5610,3€0,168525,2€
80 PLUS Platinum500W90%5550,3€0,166524,9€
La tabella deriva da un puro calcolo matematico e non da un test.

Un alimentatore efficiente non vi farà solo risparmiare sulla bolletta ma sarà più longevo e affidabile oltre che più sicuro per il vostro computer. Di fatti maggiore è la dispersione di energia durante la trasformazione energetica maggiore è il calore generato dall’alimentatore all’interno del PC.

Certificazione false
Sul mercato si possono trovare alimentatori con falsi badge 80 plus. Solitamente comprando un alimentatore di un brand conosciuto non si rischia di incappare in queste false certificazioni 80 Plus, ma se volete avventurarvi nella foreste degli alimentatori poco conosciuti, un modo per vedere se questa azienda produce alimentatori certificati è controllare a questo link: https://www.plugloadsolutions.com/80PlusPowerSupplies.aspx.

Le linee dell’alimentatore

Oltre ad indicare la potenza in uscita, i produttori specificano il numero di linee a +12V dell’alimentatore. Gli alimentatori si dividono tra quelli a linea singola o a più linee. Un alimentatore “single-rail” ha una linea singola ad alta potenza da +12V per alimentare i componenti più esigenti. Un’unità “multi-rail” divide la sua uscita tra due o più linee da +12V.

Le linee 12V sono quelle che forniscono l’energia ai componenti principali del computer come processore e scheda video e per questo motivo sono quelle a cui si presta maggiore attenzione.

In un design a linea singola, tutta l’energia trasformata dall’alimentatore sarà disponibile a qualsiasi componente collegato all’unità, indipendentemente dal connettore o dal cavo utilizzato. In caso di guasto, tuttavia, un alimentatore mono linea potrebbe apportare corrente in eccesso ai vari componenti del PC collegati.

D’altra parte negli alimentatori multi linea, suddividono l’energia in ogni linea e nel caso in cui il fabbisogno su quella linea fosse maggiore a quello supportato, si innescherebbe un meccanismo di protezione che farebbe spegnere il computer anche se il fabbisogno totale del computer non fosse eccessivo. Un alimentatore multilinea richiede un calcolo dei consumi dei componenti collegati alle varie linee per evitare che il meccanismo di protezione intervenga.

Se vi state domandando quale dei due sistemi sia migliore, da un punto di vista delle prestazioni, entrambi sono in grado di alimentare qualsiasi PC senza alcun problema e grazie ai meccanismi di sicurezza presenti oggigiorno entrambi sono sicuri. La versione multilinea offre una maggiore sicurezza per le build più potenti isolando i vari componenti in caso di corto circuito. Ma non fasciatevi la testa su quale comprare, entrambi vanno benissimo, leggete qualche recensione affidabile e dimenticatevi delle “rails”.

Fattore di Forma

Non tutti gli alimentatori PC sono uguali, non solo per via delle specifiche hardware ma anche per loro dimensione. Quando scegliamo il nostro futuro alimentatore dobbiamo scegliere un fattore di forma che siamo sicuri essere compatibile con il case che abbiamo o che vogliamo comprare. Le dimensioni degli alimentatori seguono degli standard predefiniti che possiamo trovare anche nelle specifiche dei case per PC.

Senza fasciarci troppo la testa per questo argomento, vediamo quali sono gli standard più diffusi tra gli alimentatori per PC gaming.

Questi standard definiscono tutto, dalle dimensioni alla forma dell’alimentatore, dai requisiti elettrici alla potenza. I fattori di forma dell’alimentatore sono stati standardizzati per aumentare la compatibilità con i case.

ATX PS/2
Ad oggi l’ATX PS/2 è di gran lunga il fattore di forma più popolare, e si adatta alla maggioranza dei case da gaming in commercio.

ATX 12V
Il fattore di forma ATX12V è l’evoluzione dell’ATX normale ed è ora la scelta standard dei computer. Nel tempo sono venuti a crearsi differenti standard di questo fattore di forma, quello attuale è l’ATX V12 2.4.

ATX PS/3
Il fattore ATX PS/3 è compatibile con PS/2, ma è leggermente più corto in profondità. Gli ATX PS/3 sono meno comuni e vengono utilizzati principalmente nei case più piccoli, come i case mATX.

SFX
Alimentatori SFX sono usati principalmente con case mITX, poiché sono più piccoli degli ATX PS/2 in tutte le dimensioni, ma possono essere ugualmente installati in case ATX PS/2 grazie a delle staffe che ne adattano i fori al fattore di forma più comune, questa operazione ha senso farla solo se stiamo recuperando un PC e non vogliamo buttare l’alimentatore.

Connettori

Per alimentare i vari componenti del PC l’alimentatore è dotato di vari connettori di differenti forme e lunghezze. Il primo connettore da prendere in considerazione è il connettore principale che alimenta la scheda madre. Esistono due tipi di connettori per schede madri, quello a 20 pin e quello a 24 pin. La versione a 24 è quella più diffusa ad oggi, spesso però troviamo entrambe le versioni nell’alimentatore.

Un altro connettore fondamentale è quello del processore, anche questo ha due varianti 4 e 8 pin. A seconda della scheda madre potreste aver bisogno di una versione o dell’altra. Verificate sulla scheda tecnica della “mobo” (scheda madre) e dell’alimentatore per verificarne la compatibilità. Nel caso stiate comprando componenti nuovi non dovrebbero esserci problemi di compatibilità.

connettori alimentatore PC gaming

Il connettore PCI-Express viene utilizzato quasi esclusivamente per le schede video. Assicuratevi che l’alimentatore che state acquistando sia dotato di cavi PCI-e compatibili con la vostra scheda video. Le schede video più esigenti richiedono connettori a 8 pin che normalmente troviamo in qualsiasi alimentatore.

Il connettore di alimentazione più utilizzato è il connettore Molex a 4 pin. Viene utilizzato per una varietà di componenti, tra cui i vecchi HDD, unità ottiche, ventole e alcuni altri dispositivi. I componenti SATA più recenti hanno il proprio connettore di alimentazione SATA, ed è possibile utilizzare anche gli adattatori da Molex a SATA se si esaurisssero una delle due tipologie. È anche possibile utilizzare cavi splitter per suddividere il connettore in più uscite e aumentare il numero di componenti che si possono collegare – ma tenete presente i limiti dell’alimentatore.

alimentatori modulari semi modulari non modulari

Cablaggio Modulare, semi modulare, non modulare

Un’altra considerazione è il cablaggio. Gli alimentatori sono disponibili con cablaggio non modulare, con cablaggio parzialmente modulare o con cablaggio completamente modulare. Negli alimentatori modulari, è possibile aggiungere o rimuovere il cablaggio dall’alimentatore a seconda delle necessità per evitare l’ingombro del case con connettori inutilizzati. In quelli non modulari i cavi sono saldati sulla scheda all’interno dell’alimentatore, quelli semi modulari sono metà e metà.

Tecnicamente, un alimentatore non modulare è ottimale perché non richiede connessioni aggiuntive tra la scheda interna dell’unità e il connettore che alla fine verrà inserito in uno dei vostri componenti. Un’estremità del cavo è saldata nella scheda dell’alimentatore e l’altra estremità termina in un connettore standard, senza interruzioni della linea.

Ogni volta che si introduce una connessione aggiuntiva tra l’alimentatore e i vostri componenti – come accade con gli alimentatori modulari – si aggiunge una maggiore resistenza e un altro potenziale punto di rottura nella linea; e qualsiasi aumento della resistenza si traduce in una perdita di efficienza.

Detto questo, la resistenza aggiuntiva è normalmente minima e non è motivo di preoccupazione per la maggior parte degli utenti. D’altra parte un alimentatore modulare permette di collegare solo i cavi necessari e mantenere il case più ordinato eliminando quelli superflui. I modelli modulari sono quelli più diffusi anche se costano leggermente di più rispetto a quelli non modulari.

rumore alimentatore

Come leggere l’etichetta/adesivo dell’alimentatore


Su ogni etichetta dell’alimentatore troverete le seguenti informazioni:

Nome / Modello dell’alimentatore
Leggendo l’etichetta le prime cose che troviamo sono il produttore e il modello.
Il modello è solitamente composto da un codice e un numero. Il numero è quasi sempre relativo alla potenza totale dell’alimentatore. Il rating di certificazione 80 Plus può essere messo sull’etichetta o meno.
Di seguito l’etichetta un alimentatore Corsair RM650 da 650 Watt.

AC INPUT- Tensione di ingresso
È la tensione CA alla quale opera l’alimentatore. Per l’Europa, l’Asia, l’Africa, l’Australia, ecc. è di 200 – 240V Per gli Stati Uniti, il Canada e la maggior parte dei paesi sudamericani, è di circa 110V – 127V. Alcuni alimentatori sono dotati di un meccanismo di commutazione automatica per rilevare la tensione di ingresso e di conseguenza possono funzionare con un’ampia gamma di tensioni, come nel nostro esempio qui sopra da 100V a 240V.

Esistono modelli che hanno un interruttore fisico che permette di selezionare la tensione necessaria in base alla tensione fornita nella vostra zona o nel vostro paese.

DC OUTPUT – Tensione in uscita
È la tensione di uscita fornita dal vostro alimentatore. Le tensioni di uscita standard fornite da un tipico alimentatore ATX sono +3,3V, +5,5V, +12V e +5VSB. Queste sono anche conosciute come Linee, cioè linea da 3.3V, Linea da 5V, e linea da 12V. Alcuni alimentatori sono dotati di più linee da 12V, come Dual 12V o Quad 12V, questo varia a seconda del produttore o del modello dell’alimentatore.

La linea +5VSB (standby) è sempre accesa e viene utilizzata per alimentare il mouse, la tastiera, la memoria, la LAN e la memoria del BIOS quando il PC è in modalità standby per supportare le “funzioni di accensione”. Fornisce anche una piccola quantità di alimentazione al BIOS e alla scheda madre, anche quando il PC è spento, ed è usato per avviare il computer quando si preme il pulsante di accensione del PC.

In verde la sezione dedicata alla tensione in uscita, in rosso la linea da 12V e in blu la linea stand by.

MAX LOAD – Carico massimo
Al di sotto di ogni livello di tensione o linea, si può vedere la quantità massima di corrente (in Ampere) che ogni linea può fornire. Per esempio, se la linea 12V ha un valore di 54A elencato sotto di essa, allora quella linea non può fornire più di 54A di corrente sommando i vari dispositivi o componenti che avete collegato a quella stessa linea. In caso di sovraccarico, la protezione interverrà e farà spegnere il computer.

MAX POWER – Potenza massima
È la potenza massima per una singola linea o per linee combinate. La potenza per le linee +3.3V e 5V è combinata e calcolata collettivamente, mentre la potenza per linee 12V o è elencata separatamente.

TOTAL POWER – Potenza totale

È la potenza totale dell’alimentatore, espressa in Watt. Alcuni produttori calcolano la potenza totale sommando la potenza di tutte le linee, mentre altri lo dichiarano sulla base della potenza totale combinata presente solo sulle linee +12V, perché è la linea più importante dell’alimentatore, e viene utilizzata per alimentare il 90% dei componenti del computer che includono il processore, la scheda video, le ventole del case, i dischi rigidi, ecc.

Stai assemblando il tuo PC?
Leggi gli altri articoli della collana Hardware PC gaming

Come assemblare un PC Gaming passo per passo
Le migliori Memorie RAM per il gaming 2020
Le migliori Schede madri Gaming 2020 – Guida all’acquisto
Le migliori Schede video gaming 2020 – Guida all’acquisto
I migliori PC gaming Assemblati del 2020