Condividi

Uno dei problemi principali delle tastiere meccaniche è il loro prezzo. Solitamente per comprare una buona tastiera da gaming meccanica, si devono sborsare più di 100€. Questo perchè i componenti e in particolare gli switch (interruttori), hanno costi più alti rispetto alle tastiere a membrana e quindi, per coloro che vorrebbero avvicinarsi alle tastiere meccaniche, convincersi a spendere 120/150€ è un grosso ostacolo. Logitech con la G413 cerca di soddisfare la domanda di tastiere gaming meccaniche economiche (ma non troppo), offrendo un modello adatto sia al gaming che all’ufficio. Questa tastiera ha degli switch meccanici (Romer-g) che offrono un feedback tattile discreto e audio non troppo pronunciato, il tutto a un prezzo che si aggira attorno ai 90 € (fonte: amazon).

Il guscio della tastiera è in alluminio di grado aeronautico e disponibile in due versioni:
carbon, colore grigio scuro effetto “spazzolato” e  retroilluminazione rossa.
silver, colore argento effetto “spazzolato” e retroilluminazione bianca.

Questa tastiera è stata scelta come migliore tastiera gaming meccanica sotto i 100€ nella nostra selezione.

Se qualche termine tecnico non vi è chiaro, vi invito a leggervi la nostra guida alla scelta delle tastiere da gaming.

LOGITECH G413 – RECENSIONE

 

PRODUTTORELOGITECH
MODELLOg413
LAYOUTITA
SISTEMA OPERATIVOWINDOWS
SWITCHROMER-G
FEEDBACKTATTILE
TIPOLOGIASTANDARD (104-tasti)
TASTI MACRONO
TASTI MEDIAABBINATI AI TASTI FUNZIONE
KEY ROLL OVER26
POGGIA POLSOno
RETROILLUMINAZIONEMOD. CARBON – COLORE ROSSO 5 LIVELLI

MOD. SILVER – COLORE BIANCO 5 LIVELLI

PESO1105g
DIMENSIONI445mm x 132mm x 34mm
POLLING RATE1000 hz

logitech g413 carbon

LOGITECH G413 – DESIGN

La G413, si presenta con un design molto elegante. A differenza delle maggior parte delle tastiere di casa Logitech, questo modello ha un design minimale, quasi senza bordi esterni.  Il case in alluminio aeronautico spazzolato è moderno ed elegante. Come ho detto precedentemente è disponibile in due colorazioni, carbon e silver. La versione carbon con retroilluminazione rossa è sicuramente quella più accattivante e gaming. La versione silver, invece, è la controparte elegante, con retroilluminazione bianca, più adatta all’ufficio. Tra i due modelli c’è una differenza di prezzo di 10€ a sfavore della silver. Un’altra caratteristica abbastanza insolita per le keyboards logitech, e che invece io apprezzo molto, dato che dona un aspetto moderno e minimale alla tastiera, sono i tasti esterni al frame.

Nella Logitech G413 il guscio che racchiude la tastiera resta sotto i copri-tasto, in questo modo i tasti sembrano appoggiati al frame e non dentro. Questa caratteristica oltre a essere un fattore estetico permette di pulire facilmente la tastiera dalla polvere, ma al tempo stesso fa si che la retroilluminazione fuoriesca dai caps e rifletta sul guscio, rovinando leggermente l’effetto d’illuminazione dei tasti. La tastiera non ha un poggia polsi e questo per coloro che sono abituati ad averlo potrebbe essere un problema. Io francamente non l’ho mai utilizzato. La tastiera è dotata di piedini per poterla inclinare.

LOGITECH G413 – LAYOUT

Il layout della G413 è standard full key, ISO. Quindi è una tastiera classica, con tastierino numerico, frecce direzionali, tasti funzione (F1-F12). Non ci sono tasti macro aggiuntivi, tanto meno i tasti media dedicati. La gestione dei Media (Video, musica, etc) avviene mediante la pressione del tasto FN+ F1,F2 etc. La tastiera è dotata di porta USB. Forse data la fascia di prezzo Logitech almeno i tasti media dedicati avrebbe potuto  inserirli.

LOGITECH G413 – SWITCH

ProduttoreLogitech
InterruttoreTattile
Feedback audioLieve
Distanza di attivazione1.5mm
Distanza finecorsa3mm
Forza di attivazione45cn
Scheda tecnicalink

Switch g-romer per tastiere da gaming logitech

Logitech da un po’ di tempo, nelle sue tastiera di fascia media e alta utilizza uno switch meccanico di cui detiene il brevetto, il G-Romer. Le caratteristiche del G-Romer sono un feedback audio non troppo pronunciato. Rispetto a una tastiera a membrana indubbiamente sono rumorosi, ma rispetto a uno switch cherry MX brown sono più silenziosi e meno acuti. Se avete provato i Cherry MX e vi sono piaciuti, difficilmente troverete nei G-Romer una migliore soluzione. Sono degli switch adatti a chi si avvicina alle tastiere meccaniche e coloro che non vogliono una tastiera troppo rumorosa. Per quanto riguarda il feedback tattile, questo switch presenta un “salto” al principio della sua corsa, anche questo è molto lieve. La corsa è piuttosto corta, solo 3 mm, ideale per il gaming un po’ meno per la scrittura.

logitech g413 recensione tastiera da gaming

LOGITECH G413 – RETROILLUMINAZIONE

Come detto precedentemente la tastiera è disponibile in due varianti, carbon con retroilluminazione rossa e silver con retroilluminazione bianca. Probabilmente Logitech, cercando di contenere i prezzi e offrire una buona tastiera meccanica  a “buon prezzo”, ha optato per il monocolore, quindi nessuna possibilità di scegliere il colore della retroilluminazione, tanto meno di illuminare i singoli tasti. La tastiera ha cinque impostazioni di intensità della illuminazione che è possibile scegliere direttamente dalla tastiera senza l’utilizzo del software. Le uniche modalità disponibili sono fissa e respiro. Dato che i tasti sono esterni e non inglobati dal guscio, i colori vengono riflessi dalla cover e quindi si hanno delle fuoriuscite di luce da sotto i tasti che ne rovinano un po’ l’effetto scenico.

Logitech g413 recensione retroilluminazione

LOGITECH G413 – SOFTWARE

Il software Logitech è uno dei migliori sul mercato. Grazie a questo software potrete facilmente creare macro (sequenze di tasti registrate) e assegnarle a tasti o combinazioni di tasti. In se la tastiera non avendo molti tasti extra o funzioni speciali può benissimo funzionare senza software, L’unica funzione che necessità del software (oltre che per la creazione di macro), è la regolazione della velocità dell’effetto respiro per la retroilluminazione.

logitech g413 recensione di una tastiera da gaming meccanica

 

Questa tastiera si addice agli FPS o MOBA in modo eccezionale, veloce e pratica, ma anche i giocatori di gdr, che non necessitano di tasti macro dedicati, non possono che essere contenti di questa tastiera.

 

LOGITECH G413 – PRESTAZIONI

Veniamo al dunque, ogni giocatore quando decide di spendere una certa somma per una tastiera, lo fa perchè vuole qualcosa oltre alle luci e, al click clack degli switch meccanici. Una tastiera da gaming che si rispetti, offre tempi di risposta bassi, antighosting/NKRO, (possibilità di schiacciare più tasti contemporaneamente) e, in questo la G413 soddisfa pienamente i nostri requisiti. I G-Romer benché non siano il top per gli appassionati di tastiere meccaniche, in gioco si comportano molto bene. La corsa (3 mm) e, il punto di attuazione (1,5 mm) sono piuttosto brevi, permettono quindi, di inviare informazioni velocemente, i tasti non creano alcun ritardo ne problemi di “ghosting”. Probabilmente la maggior parte dei giocatori, nemmeno si accorgerà della differenza tra una corsa da 3 o 4 mm, ma se fate parte di quei giocatori che notano la differenza, questa tastiera non vi deluderà.  La mancanza di un poggia gomiti farà storcere il naso ad alcuni, soprattutto dato che la tastiera costa attorno ai 100€.Tastiera da gaming logitech g413

LOGITECH G413 – DOVE COMPRARLA

RASSEGNA PANORAMICA
QUALITA' PULSANTI
90 %
ERGONOMIA
85 %
PRESTAZIONI
92 %
QUALITA' MATERIALI
92 %
SOFTWARE
95 %
SODDISFAZIONE CLIENTE
94 %
RAPPORTO QUALITA' PREZZO
95 %
Condividi
Articolo precedenteSAMSUNG U28D590D – RECENSIONE

Caduto nel mondo dei videogiochi in tenera età grazie ad un Commodore 64, prosegue la sua carriera da nerd su console sino ai 18 anni dove si butta a testa bassa in America’s Army 2, arrivando a giocare per alcuni clan in varie competizioni internazionali. Dopo l’esperienza su AA presegue la sua carriera nei MMO fino ad innamorasi nuovamente il giorno che incontrò Darkfall e da allora aspetta il suo erede. La carriera di giocatore è sempre stata accompagnata da una certa mania nella ricerca e sperimentazione di nuove periferiche da gaming.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Inserisci il tuo nome qui