MSI Artymis 343CQR: Recensione

MSI Artymis 343CQR recensione
Voto dei lettori0 Votes
0
8
Voto

Dopo le varie esperienze passate in compagnia degli ottimi MSI Optix MAG274QRF-QD e Optix MAG274R, quest’oggi noi dell’arsenale siamo qui a recensire il recente Artymis 343CQR, sempre di MSI. Si tratta di un monitor Ultrawide da 34″, con risoluzione 3440×1440, refresh rate a 165 Hz e tempo di risposta MPRT di 1ms. Il tutto condito da un pannello VA con retroilluminazione Edge LED.

Attualmente sul mercato sono pochi i monitor validi con formato 21:9 pensati per il gaming, rispetto ad altri modelli 16:9 da 27 o 24 pollici. Un po’ perché non sono adatti a tutti i tipi di giocatori, c’é chi magari preferisce sacrificare la grafica per una frequenza di aggiornamento più alta e per avere il più basso tempo di risposta possibile; e un po’ perché non tutti sono disposti a spendere più di 300 euro per un monitor.

D’altro canto, questa tipologia di monitor da gaming, con risoluzione Ultrawide UWQHD e monitor curvo, offre un’immersione nel videogioco migliore rispetto ai monitor piatti e, per quanto riguarda la produttività, offrono uno spazio di manovra decisamente più ampio. Questo Artymis ha decisamente delle premesse che fanno ben sperare: refresh rate alto, un buon tempo di risposta e una luminosità di picco di 550 nits, che gli consente agilmente di ottenere la certificazione HDR400 a differenza di molti monitor classificati HDR400 ma che realmente presentano luminosità di picco anche molto inferiori ai 400 nits.

Approfondimento:
Sao cosa è lo standard HDR e le differenze tra le varie tipologie? Scopri tutto su questa tecnologia nel nostro articolo: HDR: tutto quello che dovete sapere

MSI MPG ARTYMIS 343CQR Monitor Gaming Curvo 34 pollici

Ultima cosa prima di tuffarci nella recensione. I test condotti dall’arsenale per questo prodotto sono stati svolti grazie a una macchina che monta Ryzen 7 3700X, 16 GB di RAM DDR4 e una RTX Nvidia 3060 ti FE. Non c’è bisogno di dire altro per farvi capire che questo MSI Artymis 343CQR ha bisogno di una discreta potenza da parte del PC. La risoluzione UWQHD richiede uno sforzo maggiore al nostro PC per generare un adeguato numero di FPS rispetto a un monitor QHD (2K) e ancora di più rispetto a un monitor Full HD.

Se il vostro computer è un po’ vecchiotto, a meno che non vogliate trovare dei compromessi per la grafica, vi conviene puntare su risoluzioni più leggere. Per tutti gli altri interessati, vediamo questo monitor cosa ha da offrirci.

MSI Artymis 343CQR: Specifiche tecniche

PRODUTTOREMSI
MODELLOARTYMIS 343CQR
DIMENSIONI795.3 x 163.1 x 365.5 mm
SCHERMO34 POLLICI
RISOLUZIONE3440X1440
PANNELLOVA
RETROILLUMINAZIONELED
REFRESH RATE165HZ
RESPONSE TIME4MS
PORTE2xUSB 3.2 Type A, 1xUSB 3.2 Type B, 1xUSB Type C, 2xHDMI 2.0, 1xDP 1.4
LUMINOSITA’550 cd/m2
CONTRASTO3000:1
REGOLAZIONE ALTEZZASI
INCLINAZIONE MONITORSI

MSI Artymis 343CQR: Video

MSI Artymis 343CQR: Design

Il design di questo monitor targato MSI non si discosta troppo dagli altri modelli ultra wide prodotti dall’azienda. Partendo dalla base, fino al pannello vero e proprio, si nota subito la qualità costruttiva molto alta.

Lo stand è realizzato in metallo e plastica dura, è molto semplice da assemblare ma è anche molto ingombrante. Non tutte le scrivanie possono ospitare un bestione di queste dimensioni, fate sempre attenzione prima di effettuare un acquisto. L’MSI Artymis 343CQR ha uno schermo largo 795.3 mm e impegnerà buona parte della scrivania, mentre la profondità tra stand e pannello raggiunge i 315.6mm, perciò consigliamo una scrivania profonda almeno 60 cm, meglio se 70/80 cm.

Il supporto risulta comunque ottimo per il monitor, permette di abbassare e alzare il pannello o girarlo orizzontalmente; ed è possibile far passere i cavi attraverso un buco passante all’interno dello stand. In questo modo si facilita molto il cable managment. Notevole e apprezzato anche il fatto che il trasformatore sia interno, considerando che già di per sé ingombra abbastanza sulla scrivania.

curvatura monitor

Parlando dello schermo, si tratta di un pannello VA con curvatura 1000R, la migliore per massimizzare l’immersività del giocatore. A parte il bordo inferiore che è sempre un po’ più spesso, gli altri 3 sono molto sottili, garantendo così la possibilità di collegare più monitor simultaneamente, magari con un simulatore di guida. Sul lato desto è presente anche un stand per le cuffie estraibile, tipico dei monitor da gaming di fascia alta.

menù monitor msi

Mentre, un po’ più in basso, si trovano anche il pulsante di accensione e quello per accedere al menù. Sul retro del monitor troviamo anche una striscia Led RGB completamente personalizzabile tramite software MSI. Il tutto è controllabile tramite il programma MSI Mystic Light, che permette di sincronizzare tutti i LED RGB della propria postazione.

tool msi

Inoltre, grazie a Gaming OSD 2.0, le possibilità di personalizzazione si espandono ancora di più. In questo modo il monitor si integra perfettamente con il resto delle periferiche. Ma non solo: infatti si ha l’occasione di dividere lo schermo in più finestre o impostare moltissimi settaggi diversi. Un’altra feature utile nel gaming è quella chiamata Optix Scope. Consiste in una lente d’ingrandimento che si applica al mirino dato dal monitor. Si può anche decidere o variare il grado d’ingrandimenti di quest’ultimo tramite dei tasti di scelta rapida.

recensione msi artymis 343cqr

Sicuramente la qualità costruttiva, a primo impatto, è molto buona: materiali di qualità, gestione dei cavi semplice e solidità del prodotto. Da questo punto di vista si vede subito che l’Artymis 343CQR è un monitor top di gamma, che nasconde anche feature interessanti e ben gradite, nonostante non siano strettamente necessarie.

MSI Artymis 343CQR: Qualità immagine

L’Artymis 343CQR di MSI è un monitor fatto e pensato soprattutto per il gaming, è inutile girarci intorno, lo si denota anche solo guardandolo. Il pannello che monta è un VA con refresh rate a 165 Hz e response time di 1 ms MPRT; una buona combinazione per il gaming, sempre che il pannello sia di qualità.

artymis 343cqr in gioco

Nonostante io preferisca gli schermi IPS per la loro fedeltà ai colori e per come si prestano anche a lavori di grafica, devo dire che i VA sanno veramente il fatto loro. Il contrasto è migliore e neri sono più profondi rispetto a un IPS, ma il contro sono colori spesso troppo accesi e meno fedeli, tempi di risposta alti e conseguenti immagini meno definite nelle scene più frenetiche. Non avranno la fedeltà dei colori di un IPS, ma il pannello VA ha un costo decisamente inferiore a quello IPS ed è la scelta più comune tra coloro che cercano il miglior rapporto dimensioni/prezzo.

monitor curvo msi

Nel mio caso, con questo Artymis ho dovuto fare una breve calibrazione subito dopo averlo acceso la prima volta, ma non è nulla di che. Nel caso dobbiate farlo anche voi, perché notate colori strani sullo schermo, vi basta seguire le indicazioni di Windows nelle impostazioni del monitor, e ci voglio giusto 5 minuti.

artymis 343cqr

L’MSI Artymis 343CQR è stato testato su vari videogiochi come Forza Horizon 4, Assassin’s Creed Valhalla e GTA V, includendo, per la scienza, anche vari battle royale come Warzone e Fortnite. Di certo, se volete diventare competitivi su questi ultimi due, il consiglio è sempre quello di puntare su uno schermo da 24″ o 27″ TN in Full HD che vada a spingere un po’ di più sul tempo di risposta e la frequenza di aggiornamento. Non c’è dubbio sul fatto che monitor come questi siano fatti per garantire una certa immersività in giochi single player e non competitivi.

monitor gaming msi

Se nel campo del gaming questo monitor rappresenta una valida scelta per il gaming, non si può dire lo stesso per quanto riguarda la visualizzazione di contenuti multimediali. Se vi limitate a qualche video su youtube per passare il tempo non c’è nessun problema, ma se amate le serate pizza e film, su qualche piattaforma di streaming e magari con qualche amico, allora sappiate che questo monitor non fa per voi.

blacklight bleeding monitor msi

Purtroppo, complice anche il fatto che la visualizzazione in 21:9 è spesso tralasciata in favore di un più comune 16:9, vedere un film o una serie tv sull’Artymis non è proprio il massimo. La visualizzazione della maggior parte dei contenuti multimediali, avverrà con due grosse barre nere laterali che ne ridurranno la larghezza rendendolo di fatto un 16:9.
Anche l’HDR400, che dovrebbe aiutare un minimo, in realtà è quasi impercettibile e la curvatura dello schermo non aiuta la visualizzazione se non a coloro che sono perfettamente al centro dello schermo.

MSI Artymis 343CQR: Prestazioni

Nei single player questo monitor dà il meglio di sé. Non ce n’è per nessuno, la curvatura 1000R garantisce un’immersione tale da poter assaporare ogni missione come se realmente la stessimo giocando noi in prima persona. Inoltre, la risoluzione 3440×1440 dello schermo dona una qualità ottima alle immagini, che appaiono più curate e nitide.

bordi monitor da gaming

Avendo un refresh rate alto, questo monitor permette di godersi le proprie avventure con la massima fluidità possibile. Negli ultimi anni i Pannelli VA hanno fatto dei passi da gigante dal punto di vista tecnologico, avvicinandosi agli IPS ma mantenendo prestazioni in gioco simili ai TN, adottando così una giusta via di mezzo tra i due.

Nelle scene più scure si avverte un leggero blacklight bleeding, ma niente di trascendentale o che vada a inficiare l’esperienza dell’utente…

Si tratta praticamente della normalità parlando di pannelli VA. In più, tenete a mente che i 165 Hz dichiarati sono raggiungibili solamente grazie all’uscita Display Port, con l’uscita HDMI si arriva “solo” fino a 100 Hz.

Nonostante io sia particolarmente fan degli IPS per la loro fedeltà ai colori, devo dire che questo VA non mi ha deluso per niente. Per giocare è sicuramente ottimo e permette di godersi ogni singolo attimo di qualsiasi titolo. Peccato per l’assenza del G-sync, una mancanza che, visto il prezzo, un po’ lascia l’amaro in bocca; anche se per giocare non è poi così essenziale.

MSI Artymis 343CQR: Benchmarks

Come accennato un paio di paragrafi prima, un monitor ultra wide con risoluzione 3440x1440p pretende un certo tipo di potenza di calcolo da parte del PC. Per aiutarvi a capire se il vostro computer possa permettervi di godere appieno dei vantaggi di questo monitor, noi dell’arsenale abbiamo svolto dei semplici benchmark di gioco.

La configurazione utilizzata è la seguente:

  • CPU: AMD Ryzen 7 3700X
  • MOBO: MSI B550-A PRO
  • GPU: RTX Nvidia 3060 ti FE
  • RAM: Crucial Ballistix DDR4 16 GB 3200 MHz
  • SSD: Samsung 860 EVO 1 TB

Tenete a mente che sono comunque benchmark utili per farsi un’idea delle prestazioni, ma non rappresentano la verità assoluta. Il bello del gaming su PC sta anche nel provare varie volte diversi settaggi delle impostazioni e poter trovare il giusto compromesso tra grafica e gameplay, per giocare al meglio con la configurazione di cui si dispone.

benchmark artymis forza horizon 4

Nei casi elencati, i test sono stati condotti con i settaggi grafici spinti al massimo. I giochi presi come esempio sono Forza Horizon 4, Far cry 5 e Assassin’s Creed Valhalla.

benchmark artymis farcry 5

Il PC non è una console e questo permette di adattare al meglio i nostri componenti alle richieste dei videogiochi. In alcuni casi, alcune impostazioni sono facilmente disattivabili o modificabili, senza compromettere granché la qualità grafica.

benchmark artymis ac valhalla

Il consiglio spassionato che possiamo darvi è quello di perdere un pochino di tempo navigando tra le impostazioni, fare delle prove e trovare i settaggi che vanno bene sia a voi sia al vostro computer. Accendere e mettere tutto al massimo rispetto alla vostra macchina, magari con gli FPS bloccati a 30 o 60, vi dà molta meno soddisfazione e sicuramente non andate a sfruttare una delle caratteristiche migliori del gaming su PC, fidatevi.

MSI Artymis 343CQR: Conclusione

L’Artymis 343CQR di MSI è forse la punta di diamante della linea di monitor da gaming ultrawide rilasciati dall’azienda, finora. Tuttavia non è per tutti. Si tratta di un 21:9 da 34″ con risoluzione 3440×1440 e un refresh rate di 165 Hz. Anche solo leggendo queste specifiche si capisce che si tratta di un monitor da utilizzare con il PC, le console non lo sfrutterebbero abbastanza e per il costo che ha vi converrebbe prendervi uno specifico monitor 4k per PS5 o un monitor 4k per Xbox Series X di dimensioni ridotte o un tv economico 4k.

Non è neanche adatto a tutti i “PC gamers”, sia per il prezzo sia per la potenza che richiede per potersi sfogare al meglio. È un monitor perfetto per il single player e ok per il multiplayer, ma se fate sul serio con il competitivo online, vi consigliamo di cercare qualcosa che punti più sulle prestazioni. Il pannello VA, risulta piuttosto buono, abbiamo un po’ di Backlight Bleed, com’è normale nella maggior parte dei pannelli VA e IPS.

prezzo msi artymis 343cqr

Dall’altro lato, per chi è disposto a spendere una cifra importante per avere un monitor decisamente valido sia per il gaming sia per la produttività, allora l’Artymis 343CQR potrebbe essere la risposta. Non è sicuramente il più economico della sua categoria, ma tenete a mente che in generale i 34″ pollici in 21:9 a questa risoluzione non sono propriamente alla portata di ogni portafoglio, quindi è anche normale un prezzo del genere.

Non hai trovato il monitor da gaming giusto per te? allora forse dovresti guardare le nostre guide:
Migliori monitor gaming
Migliori monitor gaming 4k
Migliori monitor g-sync
Marche monitor gaming
Migliori TV per PS4
Migliori TV Xbox Series X e PS5
Migliori monitor 240Hz
Migliori monitor PS5
Migliori monitor Xbox Series X – S

MSI Artymis 343CQR: Prezzo

L’Artymis 343CQR di MSI è disponibile su Amazon a un prezzo che va dai 700 a 799, a seconda del periodo.

MSI Artymis 343CQR recensione
MSI Artymis 343CQR: Recensione
Conclusione
Un monitor top di gamma nella categoria UWQHD con pannello VA, che sa regalare soddisfazioni, soprattutto in single player. Monta un ottimo pannello VA e garantisce un refresh rate alto. Peccato per il prezzo, ma è pur vero che la qualità si paga.
QUALITÀ COSTRUTTIVA
8.5
RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO
7.5
PRESTAZIONI
8
QUALITÀ IMMAGINE
9
DESIGN
9
Voto dei lettori0 Votes
0
Ci piace
Pannello VA ottimo
Refresh rate fino a 165 Hz
Eccellente per i giochi single player
Non ci piace
Caro
HDR400 non convincente
8
Voto